Correre per dimagrire: come perdere peso con il running

Correre per dimagrire: come perdere peso con il running

Correre per dimagrire è un’ottima soluzione per rimettersi in forma in modo semplice, immediato ed economico. Per svolgere questa salutare attività fisica non sono necessari costosi abbonamenti in palestra o strutture e attrezzature particolari. Uno spazio aperto, possibilmente lontano dal traffico cittadino e ancora meglio se verde, un paio di scarpette da running e un abbigliamento sportivo. Questo è tutto ciò che ti serve per iniziare un allenamento per dimagrire.

Da soli o in compagnia, correre per dimagrire è un’attività perfetta non solo per ritrovare la forma fisica. Ma anche per staccare dalla routine quotidiana e migliorare l’umore, liberando la mente dai pensieri e le preoccupazioni che l’attraversano.

Certo, come per ogni attività fisica, per dimagrire correndo occorre costanza e forza di volontà, ma i benefici di un buon programma di allenamento, basato sulla corsa, non si faranno attendere molto. Qual è il giusto allenamento per dimagrire?

Allenamento per dimagrire: come iniziare

L’inizio dell’allenamento corsa è la cosa più difficile. Abituare il corpo al movimento, soprattutto dopo lunghi periodi di riposo, e imparare a fare gli esercizi giusti per rimettersi in forma richiede infatti costanza. E un programma di allenamento corsa ben strutturato, che permetta di perdere peso ma senza strafare e soprattutto senza mettere a rischio la propria salute.

Per chi è fuori forma e non pratica sport da parecchio tempo, l’ideale è avvicinarsi al runnung per dimagrire gradualmente, iniziando con camminate a passo veloce per almeno 30 minuti al giorno, che aumentino gradualmente di intensità.

Dopo alcuni giorni di camminata veloce e quando si avverte che l’organismo è pronto ad aumentare l’intensità dello sforzo, si può iniziare un vero e proprio programma di allenamento corsa. Nel quale, sempre gradualmente, aumenterà la velocità, l’intensità e la durata degli esercizi.

Per approfondire: cosa mangiare prima di andare in palestra

Programma di allenamento corsa

Una cosa che spesso non si tiene in considerazione è che se l’obiettivo è correre per dimagrire bisogna approcciarsi alla corsa in modo corretto, insegnando al nostro corpo a perdere energia e bruciare calorie non solo dalle riserve di carboidrati presenti soprattutto nei muscoli e nel fegato, ma soprattutto da quelle di grasso: l’idea alla base della corsa deve essere bruciare più calorie di quelle che si assumono con l’alimentazione.

Nella prima fase di un’attività sportiva aerobica, come la corsa, infatti, si bruciano i carboidrati, che sono la nostra riserva energetica a rapido utilizzo, ovvero quella che il nostro organismo in situazioni di stress o sforzo fisico utilizza prima.

È soltanto in un secondo momento che, finite le riserve di carboidrati nell’organismo, si arriva a bruciare i grassi. I grassi tuttavia si bruciano nel momento in cui l’attività fisica è sostenuta. Per bruciare grassi, quindi, si deve svolgere un’attività fisica con un’intensità e una durata giusta e personalizzata in base alla propria struttura corporea e alla propria alimentazione.

Dimagrire correndo, in che modo?

Se l’attività fisica è troppo intensa rispetto alle nostre capacità questa porta ad uno stress fisico che induce il corpo a produrre tossine smettendo di bruciare grassi. Se invece è troppo blanda, si bruciano solo carboidrati e non si intacca la massa grassa.

allenamento corsa

Altra cosa da considerare è la durata: una sessione di corsa per dimagrire non dovrebbe durare meno di 30 minuti, in cui si può comunque alternare la corsa alla camminata. Un allenamento efficace potrebbe ad esempio durare tra i 40 e i 60 minuti, in cui si alternano minuti di corsa a minuti di camminata. Camminare per dimagrire è infatti efficace, soprattutto se ci trova alle prime armi, a patto che, con il passare del tempo, si aumentino i minuti di corsa a discapito di quelli di camminata.

Un programma di allenamento corsa prevede di iniziare con allenamenti brevi a bassa intensità ma regolari. Devi progredire lentamente, innalzando di volta in volta gli obiettivi da raggiungere ed individuando la velocità giusta che consenta di fare il maggior numero di chilometri nel minor tempo.

Correre per dimagrire la pancia

Ti stai chiedendo a questo punto se valga la pena correre per dimagrire la pancia e se correre fa dimagrire le cosce e altre parti del corpo. La risposta è sì. Dopo alcune settimane di allenamento, infatti, si inizieranno a vedere i primi risultati su cosce, polpacci e glutei che appariranno definiti.

Con un po’ di impegno anche pancia e fianchi andranno a ridursi. Due allenamenti a settimana, di circa un’ora, svolti in modo assiduo, daranno i propri risultati in termini di dimagrimento di pancia e cosce.

È importante poi iniziare e finire ogni sessione di running con lo stretching: questo servirà ad evitare infortuni ma anche ad allungare e affusolare i muscoli. Se il tuo obiettivo è correre per dimagrire, non dimenticare che l’attività fisica va sempre accompagnata da una corretta alimentazione. Vediamo allora cosa mangiare per dimagrire correndo.

Corsa e alimentazione per dimagrire

Per dimagrire correndo è necessario avere un’alimentazione equilibrata. Consumare un adeguata quantità di carboidrati è necessario, ma senza esagerare, così come è importante ridurre gli zuccheri.

corsa e alimentazione per dimagrire

È necessario poi soprattutto aumentare il consumo di frutta e verdura e bere tanta acqua. Acqua che permette al corpo di liberarsi dalle scorie e perdere peso più velocemente.

È utile poi fare spazio anche agli alimenti ricchi di fibre, che donano un senso di pienezza senza generare grassi, ai succhi e al the verde, sempre in chiave depurativa. Seguire la dieta mediterranea in maniera regolare è in generale un buon consiglio se si vuole perdere peso con il running.

Correre tutti i giorni fa bene?

Come abbiamo visto, correre fa bene al corpo e allo spirito. Ma quante volte alla settimana bisogna correre per dimagrire. E, soprattutto, correre tutti i giorni fa bene?

La risposta dipende dall’allenamento e dalla forma fisica di ognuno. Chi è alle prime armi deve alternare giorni di movimenti a giorni di riposo. Può partire con 1 0 2 giorni a settimana, per poi pensare, dopo alcune settimane di esercizio regolare, di aumentare la quantità di allenamenti.

allenamento per dimagrire

Un parametro da tenere in considerazione potrebbe essere questo: nel momento in cui si riesce a coprire 10 km di corsa senza affaticarsi, allora si può anche pensare di correre tutti i giorni.

Correre tutti i giorni potrebbe tuttavia portare ad uno stress eccessivo alle ginocchia e alle articolazioni, per cui è importante comunque non eccedere troppo con gli allenamenti.

Per approfondire: 10 esercizi per tonificare le gambe in palestra

Correre per dimagrire, la tua esperienza

Abbiamo visto quanto correre faccia bene al corpo e alla mente e come sia possibile ed economico dimagrire correndo, purché si metta impegno e costanza nell’allenamento.

Esistono però numerosi piani di allenamento per dimagrire con la corsa. Senza dimenticare gli esercizi che si possono fare durante la corsa, magari scaricando sul cellulare una delle tante App per ottenere risultati ancora migliori dal running per dimagrire.

E tu hai già sperimentato i benefici della corsa per dimagrire? Credi che ci siano segreti o consigli ulteriori da fornire ad un neofita che si avvicina per la prima volta a questo mondo? Condividi la tua esperienza e i tuoi consigli nei commenti.

Share

Riccardo Esposito

Ciao! Mi occupo di scrittura online e di blogging. Lavoro con testate e progetti che affrontano diversi argomenti, dal benessere ai viaggi. E sul blog di Choix affronto proprio il tema della salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares