Proteggere la pelle dal sole: cosa fare per il tuo benessere

Proteggere la pelle dal sole: cosa fare per il tuo benessere

Ci tieni alla tintarella e alla tua salute? Allora non puoi dimenticare di proteggere la pelle dal sole, né devi esporti senza protezione solare ai raggi UV. Potrà sembrarti un dettaglio irrilevante, ma prendere il sole in modo errato o sconsiderato può mettere a rischio il benessere della tua epidermide.

I danni alla pelle causati dal sole?

Innanzitutto un suo invecchiamento precoce, dovuto alla distruzione di elastina e collagene che le danno sostegno ed elasticità. Poi la comparsa di macchie brune sulla pelle, che non sempre vanno via. Infine, e molto più pericolosa, la possibilità di sviluppare tumori della pelle, specie se si è predisposti geneticamente.

Cosa fare, dunque, per non rinunciare a un bel colorito uniforme e ai vantaggi dell’esposizione solare, evitandone i rischi? Imparare a proteggere la pelle dal sole nel modo giusto. Sia attraverso l’uso di creme solari schermanti, che con alcune regole di comportamento. Vediamo meglio tutto ciò che serve per proteggere la pelle dal sole.

Da leggere: come scegliere il sapone per la pelle secca

Come proteggersi dal sole

Se appartieni alla categoria di persone che vuole abbronzarsi velocemente, ti consigliamo di fare molta attenzione a scottature ed eritemi, i primi segni che qualcosa non va nella tua esposizione.

Le reazioni della pelle ai raggi UVA e UVB, infatti, ti dicono che la tua epidermide è stata aggredita e che reagisce appunto infiammandosi ed irritandosi. Come proteggere la pelle dai raggi nocivi del sole, evitando arrossamenti, bruciore e ustioni? Eccoti qualche consiglio.

  • Evita di prendere il sole nelle ore più calde della giornata.
  • Usa creme schermanti con il giusto fattore di protezione per il tuo fototipo.
  • Nei primi giorni – specie se vai in barca in mare aperto – copriti con degli indumenti leggeri.
  • Metti la protezione anche nelle giornate nuvolose.

Grazie a questi accorgimenti potrai goderti tutto il sole che vuoi, senza mettere a repentaglio il benessere della tua epidermide. Sappi, inoltre, che proteggersi dal sole senza crema non è possibile, a meno che tu non stia in zone d’ombra riparate dagli UV.

L’orario migliore per l’esposizione al sole

I raggi UV non colpiscono la pelle sempre nello stesso modo. Ci sono orari e periodi dell’anno in cui i raggi solari sono più potenti, quindi più aggressivi. Il picco massimo di aggressività lo raggiungono da maggio a luglio, ma aumenta se ti trovi vicino a superfici riflettenti: sulla neve o in mare aperto.

Qual è l’orario migliore per prendere il sole senza scottarsi? Dall’alba alle 11 e dalle 16 a sera. Massima attenzione, poi, tra le 11 e le 14, quando gli UVB sono più presenti. Ricorda, inoltre, che devi proteggere la pelle dal sole anche se sei sotto l’ombrellone, perché il 50% dei raggi UV filtra lo stesso.

Come scegliere la protezione solare

Veniamo ora a uno dei punti più importanti per una corretta esposizione solare senza scottature: scegliere la protezione giusta per il proprio tipo di pelle. Come scegliere la protezione solare? In base al proprio fototipo, che dipende dalla quantità di melanina presente naturalmente nell’organismo.

Le creme solari, invece, vanno da una protezione bassa (da 6 a 10 SPF) alla protezione molto alta (+50 SPF), indicata soprattutto per i bambini. Ecco una tabella fototipo/protezione solare che puoi usare come riferimento nella scelta della tua crema abbronzante protettiva.

  • 1 con capelli biondo/rossi e pelle chiarissima – Protezione +50.
  • 2 con capelli biondo/castano e pelle chiara – Protezione 30 e 50.
  • 3 con capelli biondo scuro e pelle sensibile – Protezione da 15 a 25.
  • 4 con capelli castani e pelle sensibile – Protezione da 15 a 25.
  • 5 con capelli scuri e pelle olivastra – Protezione da 6 a 10.
  • 6 con capelli neri e pelle non sensibile – Protezione da 6 a 10.

Nella scelta del solare giusto, inoltre, influisce anche la resistenza all’acqua. Scegli una crema protettiva waterproof, che ti protegge anche mentre fai il bagno e resiste meglio al sudore.

Protezione solare migliore

Dalla tabella per proteggere la pelle da sole che ti abbiamo appena mostrato, puoi facilmente dedurre qual è la protezione solare migliore per il tuo fototipo. Se la tua è una pelle chiarissima opta per una protezione molto alta (+50 SPF). La tua è una pelle chiara e sensibile?

Allora va bene una protezione alta (30/50 SPF). Se hai i capelli castani e una pelle mediamente sensibile, è adatta a te una protezione media (15/20/25 SPF). Mentre se hai capelli scuri e pelle bruna puoi usare senza rischi una protezione bassa (6/10 SPF).

Crema solare viso

Tra le creme per proteggere la pelle dal sole un discorso a parte lo merita la crema solare viso. La pelle del viso, infatti, va protetta dal sole ma anche curata durante l’esposizione. Come scegliere il solare viso più adatto a te? Devi considerare la tua età e il tipo di pelle. Quindi, se sensibile, impura, acneica o con rughe. In commercio trovi molte protezioni viso specifiche e in più formulazioni.

Cerchi un solare viso per pelle grassa? Per te è indicata una crema opacizzante, che non lucida il viso e con texture molto leggera, quasi acquosa. Ti proteggerà dai raggi UV e non occluderà i pori.

Hai superato gli anta e vuoi un solare viso per pelle matura? Sono perfette le formulazioni antiage, antimacchia e con acido ialuronico, che nutrono e prevengono la formazione di rughe più profonde.

Olio di mandorle come protezione solare

È possibile proteggere la pelle dal sole non solo con creme e spray creati ad hoc e disponibili in farmacia o nella grande distribuzione. Un modo per proteggere l’epidermide dai raggi UV in modo naturale è l’uso dell’olio di mandorle.

Secondo alcuni studi, l’olio di mandorle contiene un filtro naturale che corrisponde a una protezione bassa, quindi a un SPF 6. Puoi usarlo se il tuo è un fototipo con capelli neri, pelle bruna e resistente.

Ma ricorda che quest’olio non può sostituire una crema solare, se prevedi di esporti al sole per un’intera giornata. Fra le sue virtù ha quella di idratare profondamente la pelle di corpo e viso, ma almeno nei primi giorni al mare o in montagna alternalo a prodotti con protezione media.

Sapone per dopo mare e piscina: quale usare?

La protezione della tua pelle al sole passa anche per il sapone detergente da usare dopo il mare e la piscina. Ti sembra strano? Ti spieghiamo il perché. Alcuni saponi e bagnoschiuma sono così aggressivi da lavare via la pelle. Ti è mai successo, dopo una giornata al mare, di fare la doccia, asciugarti e trovarti con piccole palline di pelle su braccia, décolleté e gambe? È segno che uno strato di pelle è venuto via e che esporrai il secondo, molto più delicato del primo, a un nuovo stress solare.

Ecco, allora, che per un’abbronzatura uniforme e duratura e per una pelle sana e sempre protetta, anche la scelta del sapone giusto è fondamentale. Deve essere super idratante, emolliente e antinfiammatorio. Meglio ancora se è un sapone con beta-carotene, antiossidante e protettivo.

Usato per doccia e bagno manterrà intatto il film idrolipidico della tua epidermide, lasciandola fresca e pronta per una nuova esposizione al sole.

Proteggere la pelle dal sole. Più facile di quanto credi

Abbronzatura e pelle protetta, come hai visto, vanno di pari passo. E non è difficile affatto ottenere una splendida tintarella, prendendosi anche cura della propria epidermide. Poche e semplici regole – quelle che ti abbiamo elencato – ti assicureranno un colorito dorato, una pelle liscia.

E senza alcun rischio per la salute. Cosa hai fatto finora per proteggere viso e corpo dal sole? Quali sono state le tue abitudini fino ad oggi? Raccontaci la tua esperienza e se hai bisogno di ulteriori consigli, chiedi pure nei commenti. Ti aiuteremo ad ottenere una pelle color bronzo e sana.

Share

Giorgia Ricci

Appassionata di benessere e cura per il corpo, mi occupo di blogging per Choix. Scrivo articoli dedicati a SPA e wellness, senza dimenticare i prodotti di bellezza. E i saponi di questa linea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares