Pelle secca dopo mare e sole: come correre ai ripari

Pelle secca dopo mare e sole: come correre ai ripari

Ci siamo. Hai di nuovo la pelle secca dopo il mare. Dopo un anno di lavoro arrivano le vacanze e le giornate di relax, fatte di mare e tintarella. Ma attenzione. Esporsi al sole in modo sconsiderato e prolungato, senza le protezioni adatte al nostro fototipo, può danneggiare la pelle, rendendola secca.

Non è questo il tuo obiettivo, vero? Sicuramente la salsedine e il cloro non fanno che peggiorare la situazione. Meglio correre ai ripari e sapere come trattare la pelle secca dopo il mare e sole.

Pelle secca dopo il sole

La prima domanda da farsi: perché abbiamo la pelle secca dopo il sole e il mare? Con l’esposizione, la pelle è soggetta al fenomeno dell’ipercheratosi: per difendersi dal sole, lo strato superficiale della pelle si ispessisce, acquisendo un colorito più opaco e il tipico aspetto della pelle secca.

Anche il sale del mare e il vento possono contribuire al processo, poiché fanno perdere ulteriore idratazione alla pelle. Che, di conseguenza, può seccarsi o desquamarsi.

Per le donne avere la pelle secca dopo il mare è più frequente poiché la pelle delle donne è più sottile. Il fenomeno della pelle secca peggiora con l’età, poiché dopo i 30 anni la pelle inizia a perdere l’acido ialuronico, e quindi l’elasticità e l’idratazione. Presta attenzione a questo passaggio.

Per approfondire: come proteggere la pelle dal sole

Pelle secca, prevenire è meglio

Hai sempre problemi con scottature e ustioni d’estate? Prima di pensare a come correre ai ripari in caso di pelle troppo secca dopo l’esposizione al sole, meglio evitare il problema a monte.

Poco prima della stagione estiva, e quindi dell’esposizione al sole, la pelle dovrebbe essere correttamente esfoliata. Magari usando almeno due volte alla settimana esfolianti naturali che contengano microgranuli. Ottimi quelli a base di nocciolo di albicocca, per effettuare uno scrub leggero sotto la doccia.

Prima di andare a mare è necessario che ti spalmi sulla pelle la crema solare più adatta al tuo fototipo, ma che abbia almeno SPF 30. È necessario riapplicare la crema solare dopo ogni bagno, evitando l’esposizione diretta ai raggi del sole almeno dalle 14.00 alle 16.00.

Lo scrub si applica sulla pelle inumidita e si massaggia, insistendo con più forza nelle zone in cui la pelle è più spessa, come i talloni e i polsi, per poi risciacquare.

Alimentazione per pelle troppo secca

Esporre al sole la pelle ben idratata è un elemento in più per evitare di averla secca dopo il mare. Ma l’idratazione non avviene solo dall’esterno, applicando le giuste creme idratanti.

Per avere una pelle idratata e contrastare il fenomeno contrario è necessario bere almeno 2 litri di acqua al giorno. Anche in forma di infusi o bevande non gasate e senza zuccheri aggiunti.

È poi importante mangiare molti ortaggi – carote, zucchine, cetrioli – e aumentare il consumo di frutta di stagione. Come le albicocche, le angurie e le pesche che sono ricchi di antiossidanti e vitamine. Limitare il consumo del caffè può essere poi un modo per ridurre la disidratazione.

Pelle che si spella: perché succede?

Se hai la pelle che si spella, che si squama o che si sfoglia, è un chiaro segnale che non hai preso il sole in maniera corretta. Avrai sbagliato probabilmente il tipo di protezione solare.

Oppure avrai sottoposto il tuo corpo a lunghe maratone di tintarella, senza pause e idratazione. Soprattutto senza evitare di esporti al sole nelle ore più calde della giornata.

pelle secca dopo il mare

Attenzione alle scottature.

La pelle che si spella non è altro che la risposta del nostro corpo a un’ustione solare. Ustionata dall’azione aggressiva del sole, la pelle inizierà non solo a indurirsi, ma anche a desquamarsi. Assumendo il tipico ed antiestetico aspetto della pelle secca che si sfoglia.

La pelle più superficiale diventa pelle morta e si stacca dal corpo per lasciare spazio alla pelle nuova, creando una pellicina superficiale o della piccole squame di pelle. Non è il massimo, vero?

Pelle secca che si sfoglia: cosa fare

Se non hai preso il sole con criterio, e sei alle prese con la pelle che si sfoglia, meglio favorire la rigenerazione della pelle prima di reidratarla. Questo non significa tirare via la pellicina superficiale dalla pelle come se fosse una pellicola. In questo modo peggiorerai la situazione e lascerai sulla pelle delle antiestetiche macchie.

La rigenerazione della pelle va favorita con l’esfoliazione, da effettuare con lo scrub. Per evitare antiestetiche tracce, è importante idratarla dopo il trattamento.

Sceglie creme idratanti specifiche, ad esempio a base di urea, acido glicemico o acido lattico. Oppure con oli naturali. Meglio poi utilizzare sotto la doccia detergenti delicati e preferendo oli da bagno.

Desquamazione pelle viso: perché?

Durante l’esposizione al sole un’attenzione particolare va posta al viso. La pelle è più delicata ed esposta all’azione dei raggi solari, che possono più facilmente invecchiarla. Non solo in spiaggia ma anche in città. D’estate il viso va sempre protetto con creme specifiche.

Quando si è a mare, poi, oltre che con la giusta protezione solare, il viso dovrebbe essere protetto con l’uso di occhiali da sole e cappelli a falda larga o visiera. Gli accorgimenti adottati non risultano efficaci e si verifica la desquamazione della pelle del viso? Ecco cosa fare.

Pelle che si squama viso: cosa fare

Come le altre zone del corpo, il viso va prima di tutto esfoliato con prodotti specifici. Lo scrub deve essere quindi più delicato e avere granuli sottili: utilizzare lo stesso scrub che si utilizza per il corpo è sbagliato perché i granuli sono troppo grossolani e irriterebbero la pelle.

pelle secca dopo il sole

Prenditi cura della pelle.

Dopo lo scrub bisogna applicare creme idratanti e nutrienti ricche di vitamina E ed antiossidanti, che rigenerano la pelle e allo stesso tempo ne prevengono l’invecchiamento. Anche una crema a base di aloe vera sarà molto efficace. Meglio evitare di esporsi al sole subito ma far passare qualche giorno, perché la pelle sarebbe troppo sensibile e rischierebbe di ustionarsi.

Per approfondire: quali sono i cibi che fanno bene alla pelle

Pelle secca dopo il mare: i tuoi consigli

In questo articolo ti ho spiegato i consigli per evitare di avere la pelle troppo secca dopo il mare o le lunghe esposizioni solari, ma anche per evitare che la pelle sia non soltanto secca ma ustionata, dando vita all’inestetico fenomeno della pelle che si spella.

Un consiglio: scegli sempre prodotti naturali ed evita di applicare sulla pelle dannosi agenti chimici, come creme e detergenti a base di siliconi e parabeni, che seccherebbero la pelle.

Come fare? Prestando attenzione all’Inci, l’elenco dettagliato degli ingredienti, presente sull’etichetta di ogni prodotto cosmetico che acquistiamo. Ora però tocca a te. Quali sono i tuoi consigli per evitare la pelle secca dopo il mare? Lascia pure la tua opinione nei commenti.

Share

Giorgia Ricci

Appassionata di benessere e cura per il corpo, mi occupo di blogging per Choix. Scrivo articoli dedicati a SPA e wellness, senza dimenticare i prodotti di bellezza. E i saponi di questa linea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares